79 edizioni in 14 Paesi e oltre 3 milioni di partecipanti.
Negli spazi della Fiera di Milano si sta svolgendo in questi giorni (dal 24 al 27 Luglio) la nuova edizione italiana di Campus Party, una delle più grandi manifestazioni dedicate all’innovazione e alla creatività al mondo.

Durante l’evento migliaia di partecipanti hanno avuto la possibilità di vivere un’esperienza unica dedicata all’innovazione

A raccontarcela una delegazione di CampusX (partner di Campus Party), che ha partecipato attivamente per 3 giorni e 3 notti, a numerose attività multidisciplinari dedicate al confronto tra giovani, community, università, aziende e istituzioni.

La formula del Campus Party Italia prevede: 6 palchi tematici e uno spettacolare main stage, 2 workshop, centinaia di postazioni di coworking, hackathon, Job Factory, nuove tecnologie, esport, VR/AR, gaming e la possibilità di soggiornare nell’unico geek camping al mondo.

I ragazzi di CampusX sono stati parte di un’edizione – la terza – dalla portata straordinaria: 20.000 presenze, 4000 campuseros in tenda, 250 speakers e 450 ore di contenuti. Tra gli ospiti d’eccezione dell’evento, Sir Tim Berners-Lee, inventore del World Wide Web.

“Campus Party si conferma un’ottima opportunità per far emergere le idee degli studenti. Per questo abbiamo intenzione di coinvolgerli attivamente nel progetto di Regione Lombardia “Open Challenge”, la sezione della Piattaforma Open Innovation dedicata all’incontro tra domanda e offerta di innovazione” – ha commentato Fabrizio Sala, Vicepresidente di Regione Lombardia e Assessore per la Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione – “Qui le imprese che lo desiderano possono già oggi pubblicare le proprie sfide tecnologiche e, a partire da settembre, raccogliere proposte innovative proprio da gruppi di studenti, singoli ricercatori, università e dai centri di ricerca. Si tratta anche di una possibilità concreta di crescita professionale e di inserimento di questi studenti nel mondo del lavoro”.

Oggi i ragazzi di Campus X tornano nelle rispettive città di appartenenza, sui nostri canali social sono raccontate queste 3 giornate, con particolare attenzione alla community e allo sguardo dei giovani sulla tecnologia e l’innovazione.