Il 25 settembre è stato presentato dal Ministro Fioramonti il progetto dell’area Castelli Romani – Tor Vergata che punta a trasformare il territorio in una smart city basata sulla conoscenza e sull’innovazione della ricerca.
Il ministro dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti ha parlato di: “mobilità sostenibile, energie rinnovabili, turismo scientifico, un’area che possa attrarre grandi eventi scientifici di carattere internazionale e dove ci sia un ritorno a livello turistico”.
L’idea è quella di collegare questa zona, attualmente sprovvista di collegamenti diretti, con un rafforzamento delle fermate e soprattutto con una metropolitana di superficie.
È chiaro che quest’importante progetto non ha il solo fine di migliorare la mobilità: “quando si parla di Smart City – spiega infatti il ministro – non si parla soltanto di mobilità elettrica ma di hub che creano posti di lavoro di qualità”, una “grande idea per far ripartire l’economia dei territori a più livelli”.
Calcolando la grande concentrazione di enti pubblici e di ricerca in questo territorio, è doveroso “mettere a sistema tutte le risorse, coinvolgere le imprese” e per farlo “abbiamo avviato una serie di interlocuzioni con diverse imprese italiane” e “il 23 ottobre faremo un Patto della Ricerca in 10 punti per lavorare insieme con le aziende”.

Il Rettore, prof. Giuseppe Novelli, ha presentato Tor Vergata come un territorio difficile, in cui attualmente si laurea solo 1 persona su 10, contro 1 su 2 delle Università del centro di Roma: “il nostro Ateneo, in controtendenza con il modello italiano che preferisce la città universitaria, ha deciso di investire sul Campus, una realtà sociale di grande vitalità e attrazione, anche internazionale. Grazie ai numerosi investimenti siamo riusciti a incidere su questa area, trasformandola. Anche per questo accettiamo con forza questa nuova sfida, ovvero far nascere proprio qui un Hub della Conoscenza, con gli enti di ricerca e le istituzioni pronte a fare rete sul territorio”. “Lo Sviluppo sostenibile – prosegue il Rettore – è l’essenza prima di ogni nostra azione: non solo nel 2015 proprio qui, insieme al prof. Enrico Giovannini, fondammo l’ASVIS, ma Tor Vergata ha voluto inserire lo Sviluppo Sostenibile anche nel proprio Statuto, come Mission e Vision di Ateneo”.
Il progetto sul Distretto dell’Economia della Scienza per una Smart Sustainable City è nato dall’intesa tra i rappresentanti di enti di ricerca, università e istituzioni locali presenti nel quadrante sud-est della Capitale e coinvolge il VI e VII Municipio, insieme ad alcuni Comuni dei Castelli Romani, quali Frascati e Monte Porzio Catone.