Il progetto Torno Subito, lanciato dalla Regione Lazio, mette a segno le sue prime proposte: due nuovi bandi dedicati agli studenti universitari. Questi due avvisi, volti a completare il percorso formativo con misure attive per promuovere l’occupazione, sono destinati specificatamente agli studenti che hanno partecipato al percorso. Gli incentivi saranno volti sia alla creazione di attività imprenditoriali che all’assunzione presso imprese del Lazio.

Il progetto Torno Subito si occupa di finanziare tutte le proposte nell’ambito del cinema e dell’enogastronomia, presentate da giovani universitari, laureati e diplomati di età compresa tra i 18 e i 35 anni. Il progetto prevede l’inserimento in percorsi di alta formazione ed esperienza in ambito lavorativo, sia nazionali che internazionali. Nello specifico, gli studenti coinvolti nell’impresa dovranno già prevedere le due fasi del loro lavoro, quindi in primis il coinvolgimento delle realtà produttive – pubbliche o private, profit o no profit, italiane o estere – e poi l’individuazione dell’impresa della Regione Lazio nella quale svolgere l’esperienza di lavoro.

L’obiettivo di questi due nuovi bandi prevede quindi:
– l’avviso di “impresa formativa”, con l’investimento a fondo perduto in attività imprenditoriali. Nello specifico, saranno previsti servizi di accompagnamento che partiranno dalla realizzazione del business plan, fino ad arrivare alla costruzione effettiva dell’impresa, per un contributo totale che va dai 30mila ai 100mila euro;

– l’avviso “Bonus occupazionale” è il bando di 8000 euro a sostegno delle imprese del Lazio che assumeranno gli studenti interessati

«Crediamo che la politica e le Istituzioni debbano modulare le scelte per rispondere alle esigenze reali delle persone» ha dichiarato Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro, Scuola, Formazione e diritto allo studio universitario«Vogliamo così che il percorso di formazione acquisito nelle nostre università, unito a quello rappresentato da Torno Subito, resti patrimonio della Regione Lazio, una regione che deve offrire reali opportunità agli studenti. Non devono essere costretti a cercare altrove il loro futuro, ma devono poter contribuire alla crescita del territorio e diventarne classe dirigente».

I bandi che sono stati lanciati sono stati costruiti ad hoc per gli studenti che hanno partecipato alla quinta edizione di questo progetto. Per maggiori informazioni e per l’apertura del nuovo bando: http://www.tornosubito.laziodisco.it/.