Venerdì 23 marzo alle ore 18.30 In occasione della giornata per ricordare le vittime della Mafia CampusX Chieti ospiterà il presidio Libera Chieti che ricorderà la persona di Attilio Romanò, il giovane ucciso dalla camorra nel 2005, con l’iniziativa Ti racconto di me, sono Attilio Romanò.
Da ventitré anni l’Associazione Libera, all’alba di ogni primavera, chiama tutti a raccolta, cittadini, associazioni, scuole e rappresentanti delle Istituzioni per celebrare la Giornata della Memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. L’obiettivo di ogni Giornata è duplice. Innanzitutto fare memoria, ricordare, richiamare alla memoria per far rivivere. La proclamazione della lista dei nomi delle vittime ha proprio lo scopo di richiamare alla vita: coloro che sono morti, in realtà sono ancora ‘vivi’, perché ‘le loro idee camminano sulle nostre gambe’. La memoria ci sfida tutti all’impegno, ci commuove e ci fa muovere, per ricostruire attorno a noi vita. E’ questo il secondo obiettivo: guardare avanti con continuità, coerenza e progettualità. Insieme, perché solo con piccoli passi concreti, ma fatti assieme, si può lottare contro le mafie e la corruzione e sperare di sconfiggerle. Chieti sarà uno degli oltre quattromila luoghi in tutta Italia che celebreranno la Giornata. Il mattino del 23 marzo Piazza Valignani accoglierà la manifestazione pubblica promossa dal presidio di Libera Chieti in collaborazione con le scuole della Rete Itinerari di educazione civile e responsabile in partenariato con l’Associazione Libera e il pomeriggio nel CampusX di Chieti.
Scarica la presentazione dell’evento